Caricamento

Corriere di Bologna

La città del cibo va sul web con i suoi ristoranti

La città del cibo ora ha anche un portale dedicato ai suoi ristoranti. Per ora a raccontarsi sono 104, associati a Confcommercio Bologna. «Ma siamo aperti ad altre adesioni», chiarisce il presidente Enrico Postacchini. Collegandosi a www.abolognamangiobene.it si possono trovare foto, descrizione, mappa e contatti di trattorie e ristoranti, e con la geolocalizzazione scoprire i più vicini con smartphone e tablet. 1 104 che hanno aderito (dal Diana a Franco Rossi) propongono menu da 25, 35 e 45 euro (due piatti, dessert o dolce, calice di vino, bottiglia d’acqua). Plaudono l’iniziativa, che rientra nei progetti di City of food, il sindaco Virginio Merola e l’assessore Matteo Lepore. «Azioni meritorie, ma un diamante in un masso di roccia. Dobbiamo vendere le nostre eccellenze in mercati che abbiano soldi da spendere», ha chiosato il presidente della Camera di Commercio Giorgio Tabellini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere di Bologna